ANACA L’Associazione Nazionale degli Assistenti all’Autonomia e Comunicazione

ANACA L’Associazione Nazionale degli Assistenti all’Autonomia e Comunicazione

Nasce ANACA, la prima Associazione Nazionale degli Assistenti all’Autonomia e Comunicazione, costituita il 13 maggio 2016.
Chi siamo:
L’associazione è stata fortemente voluta e costituita da operatori del settore, riuniti per la promozione di una categoria che parta da una formazione di base uniforme su tutto il territorio nazionale e conduca alla richiesta di condizioni di lavoro certe e dignitose, dopo anni di richieste di regolamentazione rimaste inaccolte.
Nell’obiettivo prioritario di assicurare il diritto allo studio di alunni con disabilita sensoriali e psico-fisiche, il profilo professionale redatto e proposto vede l’Assistente all’Autonomia e Comunicazione specializzato in cinque disabilita.
L’assistenza all’autonomia e alla comunicazione è un rapporto ad personam che si instaura tra un operatore specializzato e uno studente con disabilita, sin dal 1977 è compito degli Enti Locali fornire questo tipo di figura a supporto dell’offerta formativa ed educativa, per essere poi denominata con esattezza nella legge 104 “assistenza all’Autonomia e Comunicazione”Proprio la competenza data agli Enti Locali ha prodotto una frammentarieta di difficile ricomposizione, iniziando dalla denominazione: personale educativo assistenziale PEA, operatori socio educativi OSE, assistente educativo culturale AEC; assistenti alla comunicazione ASCO, assistenti all’autonomia e comunicazione ASACOM, educatori scolastici, lettori; solo alcuni degli esempi.La formazione va dal solo diploma, al titolo di operatore socio-sanitario a poche ore di formazione sulle disabilita a qualifiche professionali altamente specializzanti a master e quant’altro.
Negli ultimi anni, diverse le esperienze di collaborazione, dall’elaborazione, con i colleghi di ogni regione d’Italia, di una proposta alternativa alle condizioni di lavoro cui siamo sottoposti, chiedendo l’inserimento a pieno titolo nel personale scolastico, alla consegna, ai Ministeri competenti di un profilo professionale per la formazione di base degli assistenti all’autonomia e alla comunicazione.
Su nostra proposta, è stato revisionato il ddl 302 sul Riconoscimento della Lingua dei Segni Italiana e inoltreremo alle Istituzioni, per la stessa causa, la richiesta di essere interlocutori in tutti i tavoli tecnici a qualsiasi livello: nazionale, regionale, locale.
“Abbiamo bisogno dell’impegno di tutti per realizzare una presenza capillare che abbia un’unica voce che tenga conto delle specificita locali e abbia sempre l’obiettivo di uniformare a livello nazionale formazione di base, regolamenti, condizioni contrattuali, etica professionale.Abbiamo bisogno di essere riconosciuti come categoria, quindi lo sforzo sara quello di accettare i diversi percorsi di ciascuno di noi, di saper auto-valutarci e auto-promuoverci per superare le differenze e puntare tutto su quanto abbiamo in comune e valorizzarlo.”Questo è il programma con cui si presenta ANACA

Gruppo Facebook ANACA
Per informazioni e modulo d’iscrizione:  [email protected]

ANACA_n

ANACA Associazione Nazionale Assistenti all’Autonomia e Comunicazione ANACA Onlus
Associazione Nazionale Assistenti all’Autonomia e Comunicazione
Via P. Emiliani Giudici, 115
90127 PALERMO
C.F. 97318310824
[email protected]

Assistenti Autonomia e Comunicazione in ATA

Assistenti Autonomia e Comunicazione in ATA

 

Al momento sono qui

petizione_nhttps://www.change.org/p/miur-mai-pi%C3%BA-soli-assistenti-all-autonomia-e-alla-comunicazione-tutto-l-anno-scolastico

Assistenti Autonomia e Comunicazione in ATA

Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca on.Stefania Giannini
Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali on.Giuliano Poletti
Direzione Generale per l’inclusione e le politiche sociali Dott. Raffaele Tangorra
Dipartimento per l’istruzione Direzione generale per lo studente, l’integrazione, la partecipazion Dott. Giovanna Boda
Ufficio VII – Disabilità Dott. Raffaele Ciambrone
UFFICIO V – Personale ATA Dott. Valentina Alonzo
Osservatorio nazionale sulla condizione delle persone con disabilità

ASSISTENTI ALL’AUTONOMIA E ALLA COMUNICAZIONE TUTTO L’ANNO
Nelle scuole di ogni ordine e grado
Attraverso l’inserimento in “PERSONALE ATA” – MIUR
quali TECNICI DEL REINSERIMENTO E DELL’INTEGRAZIONE SOCIALE

VISTO:

  • IL DIRITTO ALLA CONTINUITÀ EDUCATIVA già acquisito: “le attività integrative di valenza socio educativa (e tra queste il supporto individualizzato a favore del soggetto assistito prestato dall’educatore) devono essere prestate con modalità idonee a realizzare lo sviluppo della personalità dell’alunno e a garantire la presenza stabile di un educatore che segua costantemente l’alunno disabile nel processo di integrazione.” Consiglio di Stato Sentenza n° 3104/2009
  • L’INEFFICACIA E L’INEFFICIENZA DERIVANTE DALL’AZIONE DEGLI ENTI LOCALI “Il numero medio di ore settimanali di assistente educativo-culturale o assistente ad personam è di circa 10 in entrambi gli ordini scolastici. Tuttavia nelle scuole del mezzogiorno il numero medio di ore settimanali è inferiore (8,5) rispetto a quelle delle regioni del Centro e del Nord ( rispettivamente 10 e 9,8). ISTAT L’integrazione degli alunni con disabilità nelle scuole primarie e secondarie di I grado Anno scolastico 2014-2015
  • L’IMPEGNO PRESO DAL MINISTRO DEL LAVORO E DAL MINISTRO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE A INDIVIDUARE IL PROFILO PROFESSIONALE “Il Ministero della pubblica istruzione, di concerto con il Ministero del lavoro, con proprio decreto individua il profilo professionale dell’assistente alla comunicazione e ne definisce il percorso formativo.” (Approvato come Ordine del Giorno) Legge 22 marzo 2000, n. 69 Interventi finanziari per il potenziamento e la qualificazione dell’offerta di integrazione scolastica degli alunni con handicap

SI CHIEDE

  • Che il personale specializzato necessario all’attuazione dell’inclusione scolastica diventi di competenza del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca attraverso l’adozione di un profilo professionale unico e per disabilità:

a) assistente alla comunicazione per studenti sordi segnanti e oralisti;
b) assistente alla comunicazione per studenti ciechi e ipovedenti;
c) assistente alla comunicazione per studenti sordociechi;
d) assistente all’autonomia e alla comunicazione per studenti con autismo;
e) assistenti all’autonomia e comunicazione per studenti con disabilità psico-fisica

  • L’inserimento dell’Assistente all’interno del Personale ATA – MIUR      

Con immissione a ruolo e contratti a tempo indeterminato per un numero di unità di sicuro utilizzo per ufficio scolastico territoriale e l’adozione di graduatorie di Istituto. Accesso con concorso a titoli e servizio.

Promotori: Anna Aguanno, Cristina Baggiano, Angela Candelaresi, Esther de Gennaro, Carmela Dezio, Irene Gatti, Anna Maria Giacomarro, Cinzia Leto, Vania Lo Brutto, Gabriella Montalbano, Sefora Pace, Candida Ricco, Sara Sardone, Alba Strano

 

Assistenti Autonomia e Comunicazione in ATA